La tabella dei rinforzi

La tabella dei rinforzi così chiamata, è una tabella che riporta la struttura di rinforzi e punizioni da usare in addestramento con il cane per aumentare o diminuire la probabilità che un tale comportamento venga ripetuto in futuro.
I rinforzi infatti sono delle azioni che noi compiamo in conseguenza alla risposta che il cane ci ha dato, che aumentano la probabilità che il cane ripeta in futuro quel comportamento che abbiamo appunto rinforzato.
Le punizioni invece sono delle azioni che noi compiamo in seguito alla risposta che il cane ci ha dato, che diminuiscono la probabilità che in futuro il cane ripresenti quel comportamento.
Entrambi, rinforzi e punizioni, possono essere positivi o negativi, inteso in senso matematico. Ovvero possiamo avere:
rinforzo positivo: una cosa bella che diamo al cane e che gli piace, quindi ripeterà il comportamento per riaverla;
rinforzo negativo: una cosa brutta che togliamo al cane e che non gli piaceva, quindi ripeterà il comportamento per averla tolta di nuovo;
punizione positiva: una cosa brutta che diamo al cane e che non gli piace, quindi non ripeterà il comportamento per non averla di nuovo;
punizione negativa: una cosa bella che togliamo al cane e che gli piaceva, quindi non ripeterà il comportamento per non averla tolta di nuovo;
In questo modo è possibile vedere che l’azione da noi intrapresa in conseguenza alla risposta comportamentale che il cane ci ha dato, influirà sui comportamenti che sceglierà di riproporre in futuro. In questo modo è quindi possibile rinforzare taluni comportamenti a noi graditi o evitare che certi altri siano riproposti in futuro.
Rinforzo e punizione vanno intesi dal punto di vista del cane, cioè una cosa che gli piace o una cosa che non gli piace.
Inoltre ci sono anche gli stimoli neutri che non alterano il comportamento del cane.
I fattori che influenzano l’efficacia della punizione sono:
immediatezza: la punizione deve essere data immediatamente dopo il comportamento da modificare;
intensità: deve essere adeguata al comportamento errato e non eccessiva;
frequenza: si deve punire ogni volta che si presenta il comportamento da estinguere, infatti la punizione intermittente consente la rapida ripresa del comportamento da estinguere.

 

tabella-rinforzi

 

 

 

 

 

 

tabella-dei-rinforzi-975x1024

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La tabella dei rinforzi. Come valuti questo articolo?

View Results

Loading ... Loading ...
Marianna Buffa

Marianna Buffa

Educatrice Cinofila Riconosciuta CSEN-CONI Appassionata di cani, ho una tribù a casa, ho fatto volontariato nei rifugi di Palermo e decido di diventare educatrice cinofila.

Potrebbero interessarti anche...