Pet Therapy

 

INTERVENTI EDUCATIVI, ASSISTENZIALI E TERAPEUTICI
ASSISTITI DAL CANE LINEE GUIDA NAZIONALI

Il CSEN, in qualità di Ente di promozione sociale e sportiva, intende supportare le Associazioni ad esso affiliate, nell’ambito degli interventi assistenziali, educativi e terapeutici assistiti dal cane (Pet Therapy). Le seguenti Linee Guida sono a supporto di chiunque, avendone il titolo e le competenze, intenda organizzare oppure partecipare ad interventi in tale ambito.
Attraverso le Linee Guida, inoltre, l’Ente intende regolamentare la formazione dei tecnici che opereranno in tale ambito.

Le Linee Guida proposte dal CSEN sono coerenti con le Linee Guida Nazionali, approvate nell’accordo Stato-Regioni il 25 Marzo 2015. Nonostante ciò, l’Ente invita ogni tecnico del settore a consultare e ad attenersi scrupolosamente ad eventuali integrazioni o modifiche stabilite dalla propria regione di appartenenza.

Per semplificazione ed a titolo puramente convenzionale, verrà spesso usato il termine “Pet Therapy” per racchiudere in una sola espressione tutti gli Interventi Assistiti dagli Animali oggetto delle Linee Guida.

Tra i vari animali coinvolti in Pet Therapy, ci si riferisce in particolare al coinvolgimento del cane come mediatore nelle attività.

 TIPOLOGIE DI INTERVENTO

Le presenti Linee Guida si applicano alle attività educative, assistenziali e terapeutiche con coinvolgimento di animali, che in seguito chiameremo IAA (Interventi Assistiti dagli Animali). Essi si distinguono in tre principali categorie di intervento:

a) Attività Assistite dagli Animali (AAA)
b) Educazione Assistita dagli Animali (EAA)
c) Terapie Assistite dagli Animali (TAA).

 AAA (Attività Assistite dagli Animali)

Le Attività Assistite dagli Animali consistono in interventi di tipo ludico-ricreativo, di integrazione e di supporto psico-relazionale, finalizzati al miglioramento della qualità di vita di varie categorie svantaggiate di utenti (soggetti con disabilità, pazienti ospedalizzati, pazienti psichiatrici, anziani istituzionalizzati, detenuti ecc.) e realizzati mediante animali in possesso di adeguate caratteristiche.

Le AAA trovano applicazione in diverse situazioni quali:

·      patologie che comportino prolungata ospedalizzazione o ripetuti ricoveri in strutture sanitarie

·      difficoltà dell’ambito relazionale nell’infanzia e nell’adolescenza

·      disagio emozionale

·      difficoltà comportamentali e di adattamento socio-ambientale

·      situazioni di istituzionalizzazione di vario tipo (istituti per anziani e pazienti psichiatrici, case famiglia e comunità per minori, carceri)

·      condizioni di malattia e/o disabilità che prevedano un programma di assistenza domiciliare integrata.

  EAA (Educazione Assistita dagli Animali)

L’Educazione Assistita dagli Animali non prevede, a differenza delle altre attività, dichiarati obiettivi di supporto o terapeutici. Essa viene attuata attraverso progetti educativi, rieducativi e culturali rivolti ad adulti e bambini, studenti di ogni ordine e grado, sia sani che con malattia o disabilità, nonché a persone affette da disturbi del comportamento e/o istituzionalizzate.
I beneficiari possono essere gruppi o singoli, possono appartenere, ma non necessariamente, a categorie socialmente svantaggiate.
L’EAA si esprime più comunemente attraverso progetti educativi realizzati nelle scuole, ma trova inoltre applicazione in diverse situazioni quali:

·      prolungata ospedalizzazione o ripetuti ricoveri in strutture sanitarie

·      difficoltà dell’ambito relazionale nell’infanzia e nell’adolescenza

·      disagio emozionale

·      difficoltà comportamentali e di adattamento socio-ambientale

·      situazioni di istituzionalizzazione di vario tipo (istituti per anziani e per pazienti psichiatrici, residenze sanitarie assistenziali, comunità per minori, carceri, ecc.)

·      condizioni di malattia e/o disabilità che prevedano un programma di assistenza domiciliare integrata.

 TAA (Terapie Assistite dagli Animali)

Le Terapie Assistite dagli Animali sono interventi individualizzati sul paziente, utilizzati a supporto delle terapie tradizionali, per la cura di patologie fisiche, psichiche, sensoriali o plurime.
Esse sono finalizzate al miglioramento di disturbi della sfera fisica, motoria, psichica, cognitiva od emotiva. Sono progettate sulla base delle indicazioni sanitarie e psico-relazionali fornite dal medico e/o dallo psicoterapeuta e prevedono precisi obiettivi ed indicatori di efficacia.
Le TAA trovano quindi applicazione in diverse situazioni quali:

·      patologie che comportino prolungata ospedalizzazione o ripetuti ricoveri in strutture sanitarie o situazioni di istituzionalizzazione di vario tipo
·      situazioni di disabilità neuromotoria e/o psicomotoria che richiedano interventi riabilitativi
·      psicopatologie varie tra cui:

–       psicopatologie dell’infanzia e dell’adolescenza (autismo, disturbi dell’apprendimento e del linguaggio, ecc.)
–       disturbi di ansia ed umore
–       psicosi
–       disturbi della personalità
–       disturbi dell’adattamento
–       disturbi post-traumatici
–       disturbi cognitivi/neuro-psicologici

·      deficit sensoriali
·      condizioni di malattia che prevedano un programma di assistenza domiciliare integrata.

 

 

pet therapy1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 OBIETTIVI

Gli interventi che prevedono il coinvolgimento di animali producono i loro benefici attraverso la relazione con l’animale.

 Attività Assistite dagli Animali (AAA)

Le AAA richiedono un’impostazione meno strutturata degli altri interventi: non prevedono precisi obiettivi individuali ed hanno una valenza prevalentemente di tipo ludico-ricreativo e di supporto emotivo-affettivo e di socializzazione.
Le AAA sono finalizzate al rafforzamento delle risorse interne della persona con un aumento del benessere. Le AAA intervengono, quindi, per dare all’utente più risorse per affrontare la sua situazione di problematicità, ma non intervengono su di essa.
Si possono identificare due tipi di effetti positivi delle AAA:

1. la promozione del benessere della persona, intervenendo nelle aree motivazionali, emozionali, cognitive e cinestesiche

2. la promozione dell’integrazione sociale e relazionale della persona, intervenendo nelle situazioni interattive, ricreative, ludiche, affiliative e sociali.

In ambito cinofilo, alcune attività sportive dedicate a persone con disabilità possono avere grande valenza per una discreta varietà di utenti.
Tra queste l’Agility Dog, detta Para-Agility quando dedicata a persone con disabilità. Per approfondimenti vd. le Linee Guida della Paragility sul sito www.csencinofilia.it

 Educazione Assistita dagli Animali (EAA)

L’EAA mira a trasmettere competenze e conoscenze, ma anche a migliorare il livello di benessere psico-fisico e sociale della persona e, in taluni casi, a rinforzare l’autostima ed a ricreare il senso di normalità del soggetto coinvolto. Attraverso la mediazione degli animali domestici vengono attuati anche percorsi di rieducazione comportamentale.

I progetti di EAA realizzati nelle scuole prendono convenzionalmente il nome di “zoo-antropologia didattica” e si avvalgono della relazione uomo-animale per facilitare il raggiungimento di obiettivi pedagogici. Sono usualmente rivolti a gruppi o classi e vengono realizzati sulla base di un progetto o unità didattica. Esso deve prevedere precisi obiettivi formativi, metodologia, verifiche ed analisi dei risultati.
Il cane è spesso il protagonista del progetto educativo, oppure fa da mediatore per favorire l’acquisizione di contenuti non direttamente correlati all’animale ma ad altri ambiti, come l’educazione civica e ambientale, le scienze.

Terapie Assistite dagli Animali (TAA)

Le TAA prevedono un’impostazione fortemente strutturata (obiettivi individuali, gestione standardizzata degli incontri con l’animale) ed hanno una valenza di affiancamento alle terapie tradizionali per specifiche patologie. Esse hanno una modalità di conduzione ed una durata prestabilita e sono praticate in sedute individuali o di gruppo. Il valore curativo delle TAA risiede nella relazione che si instaura fra paziente, terapeuta ed animale attraverso la mediazione del suo coadiutore.
Le TAA sono frutto di un progetto individualizzato per paziente e per patologia, strutturato in fasi costantemente monitorate, con obiettivi iniziali, intermedi e finali, non disgiunte da altri eventuali trattamenti in corso. Le TAA, quindi, contribuiscono a dare al paziente più risorse per affrontare la sua situazione di problematicità e come tali intervengono su di essa.

Gli obiettivi delle TAA sono principalmente di tipo terapeutico e specifici per ciascun paziente:

·      cognitivi: miglioramento di memoria, attenzione e/o linguaggio
·      comportamentali: controllo dell’iperattività, rilassamento corporeo, acquisizione di regole
·      comunicativi: miglioramento delle capacità espressive e ricettive, sia verbali che non verbali
·      psicosociali: miglioramento delle capacità relazionali e di interazione, del rispetto dell’altro e della collaborazione ad attività comuni
·      affettivi: sviluppo delle capacità di dare cura ed accudimento, acquisizione di uno stato di sicurezza affettiva
·      emotivi: miglioramento nelle capacità di espressione e regolazione delle emozioni, sviluppo e/o rafforzamento della capacità empatica (comprensione degli stati emotivi altrui)
·      psicologici in senso stretto: trattamento di alcune psicopatologie, miglioramento dell’autostima e della fiducia in se stessi
·      somato-motori: potenziamento dell’area cinetica e della competenza nella realizzazione di particolari movimenti ed abilità motorie
·      psico-motori: miglioramento delle capacità di integrazione tra componenti psichiche e somatiche.

 

pet therapy

Se hai un’associazione che assiste soggetti disagiati e sei interessato a ricevere Interventi Assistiti dall’Animale, contattaci per organizzare un percorso di collaborazione.
Se sei interessato a partecipare a corsi di formazione delle figure tecniche, riconosciute da CSEN, di:
  • REFERENTE DI INTERVENTO (E RESPONSABILE DI PROGETTO)
  • COADIUTORE DEL CANE IN PET THERAPY
  • (VETERINARIO) ESPERTO IN PET THERAPY

visita la sezione eventi formativi e controlla se ci sono corsi in programma.